Donadoni-Abete un incontro finito con… rigore

Rammarico e dispiacere hanno fatto da sottofondo all’incontro tra Giancarlo Abete e Roberto Donadoni a conclusione del quale il contratto non è stato rinnovato. Chiusa una stagione se ne programma un’altra, anche se appare troppo tempestiva, esagerata la determinazione finale nei confronti di un allenatore che ha mietuto tante vittorie mantenendo, sempre e comunque, uno stile signorile e discreto. Mancherà la sua Italia al mister ma gli apparterrà la simpatia di molti, anche di quelli che, come la sottoscritta, non sono appassionati di calcio. “Per me questa con la Nazionale è stata un’esperienza stupenda, che rifarei subito, domani mattina. Ringrazio tutti, per primo il presidente Abete, il professor Guido Rossi, il mio staff, chi ha avuto la pazienza di sopportarmi, soprattutto la squadra che mi ha dato tante soddisfazioni…rifarei tutto perché tutto quello che ho fatto, l’ho fatto con coscienza…credo nelle persone… ho dimostrato di credere in altri valori”. Mi piace sottolineare queste parole che danno la misura dell’allenatore ma soprattutto dell’uomo che merita stima e gratitudine. Fare le cose con coscienza…credere nei rapporti con le persone appartiene, ormai, solo a poche persone per questo vorrei dirgli: grazie e … a presto rivederci!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *