Gianfranco Fini, in una intervista a Parigi, si mostra equilibrato ed esprime idee che appaiono condivisibili

Gianfranco Fini, Presidente della Camera, intervistato a Parigi dalla rivista francese “ Politique internazionale”, esprime il suo pensiero su tre temi caldi della politica italiana.
Sulle riforme Fini è fermamente convinto che debbano essere fatte di concerto con l’opposizione, a cominciare da quella istituzionale, senza seguire la strada della Bicamerale, delle commissioni che si sono rivelate inefficaci;
Sul federalismo si dice d’accordo con Bossi ma puntualizza che quella riforma deve essere attuata assieme ad altre ugualmente importanti. Prima di procedere sul federalismo fiscale, afferma che si rende necessario, comunque, individuare gli strumenti idonei a non creare squilibri tra nord e sud. Contemporaneamente alla riforma fiscale, è necessario rivolgere l’attenzione a “le questioni del bicameralismo e del rafforzamento dei centri della decisione politica. Dobbiamo guardare al quadro complessivo delle istituzioni. E il problema da evitare è che possano determinarsi squilibri all’interno del sistema”;
Per quanto concerne l’immigrazione Fini reclama dei criteri per non colpire in modo indiscriminato, mettendoli sullo stesso piano, l’ immigrato che delinque da quello che lavora, magari sfruttato e in nero, nei cantieri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *