Situazione sempre più grave in Grecia

 

Carolos Papoulias, presidente ellenico, ha lanciato l’allarme che non lascia indifferenti i paesi europei per il rischio default che si profila in Grecia dove oggi sono stati ritirati dalle banche, già deboli, 700 milioni di euro.  Nei prossimi giorni la situazione potrebbe peggiorare considerato il clima che regna dopo il fallimento di formare un nuovo governo e il conseguente rinvio  a nuove elezioni nel mese di giugno. Angela  Merkel e Hollande, che si sono riuniti a Berlino, consapevoli del grave danno che potrebbe derivare a tutti gli stati membri dell’unione, sulla Grecia hanno espresso un giudizio condiviso: “ resti nell’euro”. I prossimi giorni, che si profilano come vitali per l’economia, saranno  determinanti  per conoscere se  dietro l’angolo ci sarà il precipizio o la speranza di una, seppure sofferta, ripresa.

immagine da: blog.panorama.it

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *